USB: ministero della salute ufficio degli affari complicati, ma molto complicati !!!

Catanzaro -

Ministero della salute:  pronto il piano di finanziamento del Fondo Sanitario Nazionale, che non si discosta tanto dalle precedenti risorse!!!

Quello che emerge dalla prima lettura si ha l’impressione di essere difronte al famoso         "Regolamento da impiegare a bordo dei legni e dei bastimenti della Real Marina del Regno delle Due Sicilie" che all'ordine "Facite Ammuina": tutti chilli che stanno a prora vann'a poppa e chilli che stann'a poppa vann'a prora…. chi nun tien nient'a ffa, s' aremeni a 'cca e a 'lla.

Ecco questa è la percezione nel leggerlo!

Si dice: prima di tutto dobbiamo rimanere in attesa di risolvere i problemi dei rientri dei piani sanitari nelle varie regioni – e questo è già tutto un dire,  se pensiamo alla regione Calabria; un disavanzo che lievita ogni giorni ( oltre i 200 mln) pur impegnando e pagando commissari su commissari - probabilmente vedremo la sanità funzionare a       “” babbo morto””

  • Nelle more di ciò : nel 2020 per erogare i livelli di assistenza regionale  il comitato LEA valuterà con nuovi sistemi di qualità (!!) le criticità evidenziandole entro il 31 maggio dell’anno successivo a quello di riferimento!!!
  • Ove si rilevino gravi criticità̀ in uno o due macro-livello di assistenza, il Comitato LEA invita (invita )  la regione a presentare, entro un termine congruo, ( i tempi della politica quando non sono i loro problemi personali li conosciamo!!)  un piano di risoluzione..
  • Tale piano, denominato “Intervento di potenziamento dei Lea”, è valutato nei successivi 30 giorni dal Comitato (campa cavallo) -   In caso di mancata presentazione del piano da parte della regione o di non adeguatezza dello stesso,  il Ministro della salute, previa diffida – invita -  ad adempiere alla regione entro i successivi 15 giorni, ( ancora )  che deve provvedere.. entro i successivi 30 giorni  ( ancora .. ) a predisporre un piano e   sottoporlo all’approvazione del Comitato Lea (ancora di più )
  • A questo punto la Regione è tenuta alla realizzazione degli interventi nei tempi e nei modi previsti con affiancamento e supporto tecnico-operativo messo a disposizione da Agenas, ( ente pubblico non economico nazionale, che svolge una funzione di supporto tecnico..) ( ancora un po’ di tempo.. )

 

La mancata realizzazione nei tempi e nelle modalità̀ previste del piano comporterà̀ una valutazione di inadempienza. ( logico!!)

Qualora si registri nel medesimo anno una valutazione insufficiente la regione è tenuta alla elaborazione di un programma operativo di riorganizzazione… e qua torniamo a fare la ammuina!!! Torniamo nncoppa di sopra e di sotto… !!

Tutto come dicevamo è però Sub iudice ( scrivono ): questione ancora irrisolta, da discutere ulteriormente…. !!!! come ad esempio la questione precari della sanità che dopo 50 mesi di lavoro sono stati buttati via come rifiuti tossici e reparti depotenziati!

Questo cittadini, lavoratori e solo l’affare complicato elaborato dal ministero della sanità, per i prossimi anni per una sanità “EFFICIENTE” !! NON aggiungiamo ALTRO solo per decenza e non cadere in querele .. ma se questi sono i presupposti le prossime migrazioni sanitarie le dobbiamo predisporre oltre i confini italiani altrimenti --- non ci resta che piangere.. se va bene!   !!!    

 

27  novembre 2019- Jiritano       

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni