USB Confederale Regionale Calabria: inibisce lo svolgimento di tutte le attività non strettamente connesse al funzionamento dei servizi essenziali

Catanzaro -

Si informa che in data odierna,

per la USB Confederazione Regionale Calabria, il rappresentante legale, Antonio JIRITANO, in considerazione della previsione contenuta nell’art. 1 lettera d) del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 22 marzo 2020 e di ogni altra disposizione che regola la materia, ed in relazione alla esigenza di tutela della salute e della incolumità dei lavoratori addetti alle produzioni ed alle attività ivi previste, nonché della tutela della salute delle collettività

HA INVITATO

i Sigg. Prefetti “pro tempore” di tutte e cinque le Provincie Calabresi ad adottare tempestivamente e senza indugio ogni provvedimento necessario al fine di inibire lo svolgimento di tutte le attività non strettamente connesse al funzionamento dei servizi essenziali, dovendosi ritenere ogni attività ulteriore causa di pericolo e di danno per la pubblica incolumità, con ogni conseguenza di legge, anche in relazione alla fattispecie prevista e punita dall’art. 452 del codice penale.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni