USB CALABRIA DIFFIDA IL COMUNE DI CASTROVILLARI

Continua il braccio di ferro tra la USB Calabria ed il Comune di Castrovillari.

Castrovillari -

Dopo le iniziative promosse dalla nostra organizzazione per la mancata contrattualizzazione dei lavoratori Lsu-Lpu dovute ad inadempienze burocratiche (vicenda conclusa positivamente solo grazie al nostro intervento), ora gli uffici amministrative del comune stanno prendendo di mira i nostri dirigenti sindacali.

In una nota di pochi giorni fa, infatti, ad alcuni lavoratori (ex) Lsu-Lpu, due dei quali, guarda caso, sono dirigenti USB, è stato comunicato che da fantomatici conteggi, avrebbero dovuto recuperare (entro questo mese di dicembre!!!), un numero enorme di ore.

Al di là dell’assurda richiesta di recuperare 60 ore (pari a 10 giornate) nel corso del mese e che i conteggi sono completamente sballati, quello che riteniamo inaccettabile è che, di fronte alla richiesta di chiarimenti e di quale fossero i criteri in base ai quali venivano fuori quei conteggi, i funzionari preposti non ritenevano necessario sprecare troppe parole, per cui hanno risposto: “leggetevi le norme …!”: della serie è così, perché io sono io e voi non siete un  c….!

In allegato l’immediata diffida fatta dalla USB, dalla quale è scaturito un incontro che è tutt’ora in corso.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni