Rassegna Stampa Il Domani

Cosenza -

RdB, oggi sit in davanti al Tribunale

Ulteriori analoghe manifestazioni sono reviste a Bari, Torino e Roma.

 

La Giustizia resiste nonostante: risorse risicate. Lavoratori insufficienti a far fronte ai bisogni del cittadino. Condizioni di lavoro da terzo mondo. Diritti acquisiti e poi negati. La   riqualificazione destinata alla prescrizione come l’azione penale. Per questo manifesteremo”. Lo annunciano i rappresentanti sindacali di base della Federazione regionale Calabria che proseguono spiegando che “Le sedi scelte per le iniziative sono queste: cominceremo il 16 a Napoli, per poi proseguire qui da noi in Calabria –è previsto un sit in fdvanti al Tribunale- a Catanzaro, poi ancora a Bari e Torino, per finire infine a Roma con il presidio del 24 e 25 maggio sotto il Ministero della Funzione Pubblica. Un giro d’Italia tra cittadini ed operatori che non ne possono più di lentezze, tagli e continue dequalificazioni del servizio pubblico giustizia. Può e deve unirsi a noi chi non sopporta più questo sfascio. La giustizia va a pezzi” conclude la nota.

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati