MANIFESTAZIONE A REGGIO, LA USB PIAZZA CON I PRECARI

LA USB PROPONE DI SCARICARE MIGLIAIA DI SCHEDE ELETTORALI DAVANTI IL PALAZZO DEL GOVERNO!!!!!

Reggio Calabria -

E’ in corso di svolgimento a Reggio Calabria la manifestazione dei lavoratori Lsu-Lpu organizzata dalla USB Calabria.

Alcune centinaia di persone hanno infatti raccolto l’invito a gridare la rabbia in piazza, per il mancato rispetto delle tante promesse fatte sia a livello nazionale che regionale e si sono riunite sotto il palazzo della giunta regionale.

Momenti di tensione si sono verificati quando i lavoratori hanno effettuato un copioso lancio di uova verso la classe politica dalle quale sono stati presi in giro e abbandonati e quando la polizia ha provato a reagire sono volati spintoni. Successivamente le forze dell’odine hanno minacciato di arrestare i dirigenti di USB se fosse continuata quella modalità di protesta!?!?!

Una prima delegazione è stata già ricevuta dal Capo di Gabinetto Crupi, il quale ha fissato un incontro in mattinata con la Presidente della Giunta facente funzioni Stasi, per cui ora i lavoratori sono in attesa che una delegazione entri a disctuere con lei.

USB Calabria, ha deciso, nel frattempo, di lanciare una provocazione rivolta non solo ai 5.000 Lsu-Lpu, ma a tutti i lavoratori in mobilità, ai cassintegrati, ai disoccupati, con l’iniziativa della raccolta delle schede elettorali in tutta la Calabria, che saranno poi scaricate, come sacchi di immonzia, davanti il palazzo del Governo.

Se i circa 28.000 lavoratori accetteranno di aderire all’iniziativa di USB, la politica regionale subirà uno smacco senza precedenti.

LAVORATORI PRECARI, CASSINTEGRATI, LAVORATORI IN MOBIOLITA’ IN DEROGA, DISOCCUPATI, RACCOGLIETE ASSIEME A NOI LE SCHEDE ELETTORALI ED ORGANIZZIAMO INSIEME LA CONSEGNA A QUESTA POLITICA CHE CI RIFIUTA!

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni