Dimissione dell'Assessore

Le RdB chiedono al Sindaco di revocare l'incarico a Roperto

Lamezia Terme -

Al Sig. Sindaco della

Città di Lamezia Terme

Prof. Gianni Speranza

 

 

 

In relazione all’ormai noto servizio messo in onda dalla trasmissione di Italia 1, “Le Iene”, come RdB/CUB ci chiediamo come sia possibile che Lei, che ha fatto della lotta alla mafia e della trasparenza una priorità assoluta, possa tollerare che un Suo assessore, dopo le dichiarazioni rese in quella trasmissione, possa rimanere ancora al suo posto.

Qualcuno, anche tra i politici più navigati e smaliziati, anziché scandalizzarsi per la degradante immagine della città, data dalle dichiarazioni fatte da alcune figure di rilievo, anche istituzionale, ha provato a scagliarsi contro la trasmissione che quelle parole e quelle immagini ha trasmesso, così come era già successo all’indomani della trasmissione della RAI “Anno zero”.

Da Lei ci aspettiamo, invece, che ci sia un’analisi sulle cose dette, scevra da condizionamenti e che l’episodio non venga minimizzato.

Pertanto, considerando come, al di là dei giudizi sulla persona, l’immagine della città sia uscita fortemente danneggiata a seguito delle dichiarazioni dell’assessore, riteniamo che le conseguenze delle Sue decisioni non possano che essere obbligate.

Dal momento che siamo anche consapevoli, così come sappiamo per certo ne è consapevole anche Lei, che il risanamento di questa città, passa anche da un profondo risanamento della sua classe politica, le RdB/CUB Le chiedono ufficialmente di rimuovere, senza alcun indugio, l’assessore in questione e di scegliere, quali Suoi collaboratori, figure di alto spessore morale e politico.

La lotta alla mafia, passa anche attraverso queste scelte.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni