Vigili discontinui, è iniziato il count-down

Vigili discontinui ancora ostaggi, e per l’esecuzione degli stessi è iniziato il Countdown

Catanzaro -

 

Lavoratori precari VV.F,

ormai da Gennaio 2015, si conteranno solo le vittime dei lavoratori precari VV.F di questo grandissimo sterminio che ebbe inizio già dall’anno ‘97, proprio come se fosse il campo di concentramento di Auschwitz. I lavoratori precari del CNVVF, ricoprono il 75% della forza giornaliera, poiché se non ci fossero questi poveri “ANNA FRANK”, lo stesso avrebbe dei serissimi problemi. Il personale permanente si appoggia moltissimo a questi ragazzi, proprio come un baratto di energie “i precari sono la forza dei permanenti e i permanenti sono la forza dei precari”, e a breve tutto questo personale comincerà a scrivere la grande agonia sul diario delle memorie, utilizzando come inchiostro la loro sofferenza, i sudori delle proprie schiene, i tanti sacrifici, con il loro sangue.

Mentre qualcuno (CGIL,UIL,CISL,CONFSAL E ASSOCIAZIONI), continua ad illudere, a prendere tempo  e svolge il lavoro della carta igienica insieme al Ministero dell’Interno, ostinandosi ancora ad incentivare il volontariato (LAVORO GRATUITO E NON RETRIBUITO), continuando ad essere contraddittori  coprendo tutte le magagne che hanno nascosto fino ad ora, non rispettando i canoni della 266/90, raggirandola sempre a modo loro, ma cosa ancor cosa più grave c’è chi di competenza, come l’addetto Ministero del Lavoro, che ha distinto, mettendo nero su bianco e confermano che il lavoro del discontinuo dei vigili del fuoco non è volontariato ma è un lavoro a tutti gli effetti. Ma c è chi non vuole delineare dei profili specifici, che traccerebbero una verità scomoda che comprende un’insieme di contraddizioni e di riconoscimenti mai avuti.

L’USB ha deciso da tempo, che è ora che tutti i nodi vengano sciolti ed informare tutti, della realtà e di quello che vogliono tenere chiuso in quattro mura e ben custodito tra pochi “ intimi”, eliminando tutti coloro che sono d intralcio, poiché sanno di essere nel torto . Come tutti sanno di recente sono state fatte delle assunzioni e a breve altre 1030 unità saranno reclutate e di conseguenza tutti i soldi destinati per i richiami dei discontinui spariranno poiché li impegneranno per gli stessi assunti, quindi da Gennaio 2015 non vi saranno più richiami o per l’esattezza si farà un massimo di un turno l’anno, sempre per chi  riuscirà, visto e considerato che i richiami non saranno più come prima, ma la cosa più eclatante è che  la maggior parte dei fondi saranno destinati ad incentivare i distaccamenti volontari, e una piccolissima parte ai discontinui, quindi I SOLDI CI SONO, solo che vengono spesi per chi dovrebbe fare, per scelta volontariato, in quanto un vigile del fuoco volontario pur non rispettando la 266/90 art.2,  riceve una paga ad ore di intervento per un totale di 5-7 euro l’ora, si arriva a non distinguere più il lavoro, dalla voglia di prestare se stessi per vocazione, senza chiedere niente in cambio. Non considerare i lavoratori tali,ed emarginarli nella cerchia dei volontari , rappresenta la nuova moda del secolo , seguita per la maggiore dalle ditte private, ma mai si credeva che, si sarebbe arrivati al punto che anche lo stato agisse a discapito dei cittadini.

I VV.F discontinui hanno una retribuzione pari ad un VV.F permanente, una regolare busta paga, devono compilare il CUD e 730 , ogni singolo risulta iscritto sul NoiPA come avviene per i dipendenti pubblici permanenti, negli elenchi dell’ INPS risultano come lavoratori dipendenti, sottolineiamo tutto questo per analizzare insieme a voi, quante di queste cose rispecchiano un VOLONTARIO che percepisce al massimo, solo un piccolo rimborso spese (che deve essere giustificato e verbalizzato con dei fondi a progetto), e che presta il suo lavoro poche ore del giorno in giorni da lui stabiliti. L’ informazione è l’ unica arma a nostra disposizione per far si che un giorno non possano rifilarci chiacchiere e scusanti , che ad una persona disinformata, basterebbero a giustificare la trasformazione di tutto il personale professionista in un “ associazione di volontariato” ,  e a eliminare i discontinui in lista da tempo ,e quindi ormai fuori dall’ età di assunzione , quando invece potrebbero prendere posto in amministrazione. Cerchiamo di usare i nostri diritti contro chi vuole toglierceli, tutto quello che è in  nostro potere, va fatto ora, quando ancora abbiamo possibilità di sotterrare le menzogne, con l arma più potente che abbiamo, la verità. 

Adesso avete il quadro completo della situazione in futuro non potrete dire che non eravate informati e di conseguenza non potrete dare la colpa delle conseguenze della vostra inerzia a nessuno.

Da Gennaio chi darà da mangiare alle vostre famiglie e ai vostri figli?

                                                                          Il Coordinamento Regionale dei Precari USB VVF

Da Gennaio chi darà da mangiare alle vostre famiglie e ai vostri figli?

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni