VIGILI DEL FUOCO PRECARI: LA TENACIA LA NOSTRA FORZA

Catanzaro -

Oggi i Vigili del Fuoco “Precari” della Calabria aderenti all’Unione Sindacale di Base  sono scesi nuovamente su strada a protestare. La protesta, che si è svolta presso la Cittadella Regionale in località Germaneto a Catanzaro, si è innescata dopo che il Coordinamento Regionale dei Precari USB VVF ha inviato a tutti gli organi competenti Regionali, ognuno per le propie competenze, la richiesta di sollecito da inviare al Ministro on. Marianna Madia, come da accordi nella sede nazionale del PD a Roma lo scorso 13 settembe. I lavoratori rivendicano e chiedono a gran voce quanto segue:

VISTA  la “Risoluzione Fiano” (STABILIZZAZIONE ED ASSUNZIONE DI TUTTI I PRECARI VVF) elaborata e prodotta appunto dall’On. Fiano Emanuele per risolvere la questione del precariato nel Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco; VISTAla nota avente prot. n° 163/2016/segr inviata dal Dipartimento Lavoro, Formazione Professionale e Politiche Sociali (Regione Calabria) in data 28 Giugno 2016 alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, al Ministero dell’Interno e al Dipartimento dei Vigili del Fuoco, avente come oggetto Stabilizzazione lavoratori VV.F. , attuazione risoluzione FIANO;

VISTA tutta la documentazione di sollecito, elaborata dalle varie istituzioni regionali, ognuno per le proprie competenze (Prefetture, Comuni e Sede di Partito PD),  per l’attuazione della “Risoluzione Fiano”;

VISTOl’elaborazione dello stesso documento di sollecito della tanto rinomata “Risoluzione Fiano”, inviata per via e-mail da tutti i lavoratori precari VV.F. e da tutti i cittadini agli organi Governativi;  

VISTO l’incontro avvenuto in data 13 settembre 2016 tra la scrivente, la delegazione dei lavoratori precari VV.F. , ed il responsabile tecnico Alessandro Favi nella sede Nazionale del PD a Roma, con il quale nel tavolo tecnico lo stesso Dott. Favi si è impegnato per fare il punto della situazione dell'ormai arcinota “Risoluzione Fiano”. Allo stesso tavolo è stato ribadito ed è emerso che: la volontà del PD è quella di portare a compimento la “RISOLUZIONE FIANO”, come impegno del governo, anche se, si è in attesa del completamento del percorso della Legge Delega sul riassetto della Pubblica Amministrazione che il Ministro Madia dovrà presentare con appositi documenti

– PERTANTO chiedono agli organi competenti, e come da accordi con il Dott. Favi, di produrre nuovamente un documento di sollecito indirizzata al Ministro On. Marianna MADIA per la discussione di tre punti fondamentali richiesti appunto da tutti i lavoratori precari VV.F. al fine di avviare l’attuazione della “Risoluzione Fiano”: Modalità e Tempistica “Legge Delega” – “Risoluzione Fiano”;  Avvio Iter-Burocratico “Legge Delega”  – Comprendente testo “Risoluzione Fiano” e Data di discussione della “Legge Delega”, dove appunto vi è anche il testo della “Risoluzione Fiano”.

Alla luce della nostra presenza, abbiamo strappato un incontro domani mattina con il Capo di Gabinetto, per stilare nuovamente un sollecito per la “TEMPESTIVA” attuazione della “RISOLUZIONE FIANO”. Poiché la sicurezza della popolazione non può attendere gli “Iter burocratici” infatti... la sicurezza deve essere assicurata immediatamente. Ed è per questo e per altri mille motivi che noi... icone della sicurezza, non possiamo prenderci il lusso di approssimare un servizio che dovrebbe essere un diritto, come lo è anche che il lavoro dei precari venga riconosciuto e definito permanente.
                                                                  USB-VVF PRECARI CALABRIA

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni