USB CONFERMA LA MANIFESTAZIONE PRECARI DEL 21 LUGLIO

Lamezia Terme -

Abbiamo letto con attenzione il verbale della riunione che oggi è stato redatto a Catanzaro presso l’assessorato al lavoro tra un dirigente dell’assessorato ed i segretari confederali di CGIL, CISL, UIL.

In questo documento è stato comunicato che è in preparazione il decreto dei pagamenti corrispondente a due mensilità e che nel giro di un paio di giorni verranno pagate altre tre mensilità.

Bene, tutto a posto, allora, ogni problema è risolto, mancava solo che assicurasse la stabilizzazione per tutti entro la fine dell’estate.

Ci sforziamo di non apparire polemici, anche perché a noi premono esclusivamente gli interessi dei lavoratori.

Non possiamo non rilevare, però, che solo pochi giorni fa, martedì, nell’incontro tra le organizzazioni sindacali e la dottoressa Stasi (presidente f.f. della giunta regionale), è emerso chiaramente, per bocca della stessa dottoressa Stasi, come la regione Calabria si trovi attualmente senza disponibilità di casse, per cui sarebbe proceduto a pagare una sola mensilità ai lavoratori LSU/LPU ed una ai forestali, il massimo possibile allo stato delle cose.

Ovviamente saremmo felici se nel frattempo fossero state reperite altre risorse, ma ci chiediamo, può un dirigente dell’assessorato al lavoro smentire le affermazioni del Presidente della Regione f.f., fatte appena tre giorni prima?

Non è facile pensare che si tratti, invece, di una dichiarazione fatta solo per far star buoni i lavoratori ed evitare la temuta manifestazione di lunedì a Reggio Calabria?

Non a caso, infatti, dirigente regionale e sindacati confederali, si sono accordati perché  i  contatti con il governo, per quanto riguarda i chiarimenti sui decreti attuativi e sui 25 milioni di euro stanziati dal governo per i pagamenti degli arretrati 2013 per i lavoratori LSU/LPU, vengano rinviati a martedì, ossia al giorno successivo alla manifestazione indetta dal sindacato USB?

Temiamo che qualcuno dei lavoratori, preso per stanchezza, si illuda di credere a questa ennesima farsa, ma riteniamo che la stragrande maggioranza degli Lsu-Lpu siano davvero stanchi di essere presi per i fondelli e che risponderanno in massa alla manifestazione messa in campo dalla USB e che viene confermata per lunedì 21 luglio alle ore 11,00 a Reggio Calabria sotto Palazzo Campanella.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni