TAFFERUGLI DAVANTI PALAZZO CAMPANELLA A REGGIO CALABRIA

LAVORATORI LSU/LPU SPINTONATI E MALTRATTATI DALLE FORZE DELL'ORDINE

Lamezia Terme -

Momenti di tensione, stamani, davanti la sede del Consiglio Regionale, dove alcuni Lavoratori Lsu-Lpu iscritti all'Unione Sindacale di Base stavano manifestando tranquillamente come tante volte in quest'ultimi anni, per la stabilizzazione.

Nel momento in cui hanno provato ad entrare nella sede del consiglio per parlare con il Governatore, hanno subito la reazione delle forze di polizia che è intervenuta senza una reale motivazione.

Sono volati spintoni ed alcuni colpi, tanto che un nostro dirigente sindacale, colto da malore, è stato soccorso dagli operatori del 118.

Doveva essere una giornata di protesta da parte dei tanti lavoratori che da 17 anni vengono presi in giro dalle false promesse dei "Politici" di turno che gestiscono la Regione, invece, si è «sfiorata la tragedia».

Noi riteniamo che le problematiche che attanagliano questa vituperata regione non si risolvano con i manganelli, ma con i fatti, la gente è stanca di sentire promesse fatte in tempo elettorale, e poi puntualmente smentite.

Si assiste da troppo tempo a giochini tra i vari schieramenti pronti a rimproverarsi tra loro, ma, alla fine il tutto si tramuta nell'ennesima beffa alle spalle dei lavoratori.

USB, invita, comunque i lavoratori a non mollare e ad intensificare le proteste.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni