S.A.Cal.: USB INCONTRA GRANDINETTI

Il Consigliere d'Amminsitrazione della Sacal chiarisce alcuni punti

Lamezia Terme -

Si è svolto questa mattina, a Lamezia Terme, presso la sede della Federazione regionale USB Calabria, un incontra tra il sindacato di base e l’Ing. Francesco Grandinetti, membro del Consiglio di Amministrazione della S.A.Cal.

L’incontro è stato sollecitato dalla USB, per discutere delle note vicende legate alla creazione della Società di handling, che si costituirà con personale Sacal.

Le preoccupazioni dell’USB, manifestate all’ing. Grandinetti attraverso i propri dirigenti sindacali aziendali e quelli regionali presenti all’incontro, sono legati all’incognita sul futuro dei lavoratori, anche alla luce del fatto che il Presidente Colosimo ha dichiarato di voler riservare, nella società costituenda, sin da subito almeno il 40% di quote ad imprenditori privati.

Altra forte preoccupazione, è data dall’esperienza di analoghe aziende aeroportuali, dove i lavoratori, nel passaggio alla nuova azienda, sono andati a perdere importanti quote di salario.

Incertezza è stata manifestata anche per quanto riguarda i lavoratori stagionali che, in questa situazione, vedrebbero azzerate le legittime aspettative di essere stabilizzati dopo un decennio di precariato.

Infine, grande allarme desta anche la possibile futura esternalizzazione dei servizi di pulizia, con conseguenti ricadute sul personale.

Il Consigliere di Amministrazione, Ing. Grandinetti, ha condiviso le legittime preoccupazioni dei lavoratori e del sindacato USB, tenendo a chiarire, però, da subito, che il mandato che il consiglio di Amministrazione Sacal ha dato al Presidente Colosimo, è stato quello di creare una nuova società il cui possesso inizialmente sia del  100% di Sacal e, pur esistendo nel timing dato in assemblea la possibilità di cedere con il tempo il 40%, questo dovrà essere deciso in un consiglio d'amministrazione appositamente convocato dove sarà stabilito  il modo ed il quantum.

Inoltre, smentendo alcune voci che stanno rimbalzando in questi giorni, nello stesso mandato, è stato espresso chiaramente che, dal punto di vista economico, devono essere garantiti gli attuali livelli salariali, formati, cioè, sia dagli stipendi che dal salario accessorio, così come dal punto di vista giuridico, viene riconosciuta l’anzianità maturata.

Infine, auspica che, nel caso si dovesse attingere a personale stagionale, si trovino le soluzioni per attingere dagli attuali stagionali Sacal.

La USB, nel prendere atto delle rassicurazioni dell’Ing. Grandinetti, ha chiesto allo stesso, nella sua veste di Consigliere di amministrazione, di farsi promotore, presso il Presidente Colosimo, dell’esigenza del sindacato USB, di essere presente ai tavoli di trattative, dove verranno discussi questo ed altri argomenti, impregno del quale l’ingegnere ha dichiarato di farsi carico.

Quella della partecipazione ai tavoli, a parere della USB è l’unica garanzia che i lavoratori hanno, affinché Sacal, evitando di scegliersi solo i sindacati “amici”, mantenga gli impegni per come esposti da Grandinetti.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni