Rassegna Stampa Il Quotidiano

23 ottobre 2006

Lamezia Terme -

23 ottobre 2006

 

Un documento su legalità e stabilizzazione dei precari

 

PRESTO UN PROTOCOLLO DI INTESA TRA COMUNE E RdB Cub

 

 

 

Sarà siglato un protocollo di intesa sulla scia di quanto già avvenuto anche in altri comune, tra il Comune di Lamezia Terme e le RdB/Cub su temi locali e generali. E’ quanto scaturito dall’incontro svoltosi nei giorni scorsi presso l sede di lamezia Terme, tra una delegazione delle RdB/Cub ed il sindaco della città Gianni Speranza.

Durante l’incontro, sollecitato dall’organizzazione sindacale che è da tempo considerata come il quarto sindacato in Italia, le RdB, che ospitano a Lamezia Terme anche la sede regionale, hanno rivendicato un proprio ruolo quale protagonista attivo nei rapporti con l’istituzione comunale, da cui ultimamente era rimasta esclusa.

In particolare, sono stati esposti temi importanti per la città di Lamezia Terme, come, ad esempio, quelli inerenti alla legalità, da sempre cavallo di battaglia a livello regionale per l’organizzazione sindacale e tema di drammatica attualità nella città; a quelli della scuola con oggettive condizioni di disagio per molti studenti; a quelli inerenti al mondo ei lavoratori precari, per i quali le RdB/Cub hanno presentato una apposita proposta di legge per la stabilizzazione degli stessi precari della pubblica amministrazione. Su quest’ultimo punto, i rappresentanti del sindacato, hanno ricordato la presenza di numerosi sindaci della locride nella recente manifestazione a Roma, in occasione dello sciopero nazionale dei precari organizzato dalle RdB, invitando Speranza a farsi carico in prima persona del problema.

Il indaco, concordando sulla gravità e urgenza degli argomenti degli argomenti trattati, ha manifestato la propria  disponibilità verso le RdB/CUB, riconoscendola quale interlocutore e delegando il direttore generale del Comune a valutare la possibilità di addivenire con le stesse  ad una intesa, sulla scia di quanto già avvenuto anche in latri comuni, come, ad esempio, quello di Bologna.

Nel frattempo, è stato programmato per i prossimi giorni, un incontro tra gli esponenti delle RdB e lo stesso direttore generale, per entrare nel merito e ancor più nel dettaglio degli argomenti trattati con il sindaco e studiare possibili strategie comuni. Luciano Vasta, che conduceva la delegazione delle RdB/Cub, si è dichiarato soddisfatto per gli impegni assunti dal sindaco Speranza, augurandosi che, dal miglioramento delle relazi0oni sindacali, possano uscire anche delle proposte concrete che giovino alla città.

Raffaele Spada

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni