Rassegna Stampa Il Giornale di Calabria

10 novembre 2006

Lamezia Terme -

Finanziaria: il 17 manifesta la Rdb-Cub

Catanzaro - La federazione regionale delle RdB/CUB, parteciperà allo sciopero generale di tutti i lavoratori pubblici e privati, indetto a livello nazionale dalla CUB per il prossimo 17 novembre. Lo si apprende da un comunicato. "La situazione di pesante perdita del potere di acquisto subita dai lavoratori nel corso di questi anni, - è scritto nella nota - sta trovando, purtroppo, una puntuale conferma anche nelle scelte imposte dalla Finanziaria proposta da questo Governo. È inammissibile che anche questa maggioranza, al pari delle precedenti, pensi che il risanamento debba gravare esclusivamente e pesantemente sui lavoratori dipendenti. Le RdB/CUB, ritengono, invece, che ci debba essere un preciso impegno e una lotta comune per il ripristino della legalità in Calabria, da attuarsi non attraverso la militarizzazione del territorio, ma con azioni investigative mirate e, soprattutto, favorendo la creazione di nuove possibilità di lavoro per i giovani; aumentare le retribuzioni adeguandole al costo reale della vita, sconfessando, così, il recente accordo per il rinnovo dei contratti di pubblico impiego, raggiunto con i sindacati confederali; rivalutare automaticamente gli stipendi e le pensioni attraverso il ripristino della "Scala Mobile"; abolire il pacchetto Treu e la legge 30, operando, invece, una stabilizzazione vera per tutti i precari; garantire reddito e servizi ai disoccupati, cassaintegrati e pensionati al minimo; abolire il "silenzio-assenso" per lo scippo del TFR, attraverso il trasferimento ai fondi pensione; porre un freno allo smantellamento della Pubblica Amministrazione, attuata attraverso la chiusura di numerosi uffici periferici (Direzioni Provinciali del Tesoro, Ragionerie Provinciali, Motorizzazioni, Prefetture, ecc.); tagliare drasticamente le ingenti spese militari". Su questi temi, le RdB/CUB "chiamano a raccolta i lavoratori per manifestare pubblicamente, attraverso lo sciopero, il proprio dissenso dalla misure poste in essere dal Governo. Per questo motivo, la Federazione regionale delle RdB/CUB, ha deciso, in occasione dello sciopero nazionale del 17 novembre, di dare vita ad una manifestazione dei lavoratori di tutta la regione Calabria, che si svolgerà a Catanzaro, con corteo che partirà alle ore 9,30 da Piazza Montegrappa (giardinetti), per concludersi sotto la sede della Giunta regionale. Avendo la consapevolezza che i problemi nazionali si intrecciano direttamente con quelli della nostra regione, - continua la nota le RdB hanno formalizzato una richiesta ufficiale al Presidente della Giunta Regionale, Agazio Loiero, all’Assessore alla Sanità, Doris Lo Moro e all’Assessore al Lavoro e alla Politiche Sociali, Antonino De Gaetano, perché nel corso della manifestazione vengano ricevute le delegazioni del sindacato. Le delegazioni che incontreranno il Presidente e gli Assessori, esporranno le posizioni delle RdB/CUB sui problemi nazionali e su quelli più specifici della nostra regione. La riuscita della manifestazione, che si svolgerà in modo analogo in molti capoluoghi delle varie regioni italiane, servirà a dare un segnale al Governo centrale perché si apportino quei correttivi alla manovra attualmente in discussione in Parlamento". Per questo motivo, le RdB "invitano tutti lavoratori ad aderire allo sciopero del 17 novembre e a raggiungere Catanzaro con gli autobus che il sindacato metterà a disposizione per l’occasione, al fine di consentire la più ampia e diffusa partecipazione ad ogni singolo lavoratore della Calabria".

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni