Rassegna Stampa Gazzetta del Sud

09.02.07

Lamezia Terme -

La Rdb/Cub non invitata al tavolo romano

 

Le Rdb, Rappresentanze sindacali di base, stigmatizzano il comportamento del governatore Agazio Loiero che a Roma, al tavolo delle trattative per la stabilizzazione dei precari, ha convocato solo alcuni sindacati lasciando da parte le Rdb.
In una nota i sindacati autonomi criticano aspramente la mancata convocazione che "appare incomprensibile dato che della problematica in questione ci siamo da sempre fatti carico,spendendoci in tante battaglie ed in tutte le sedi". Una battaglia portata avanti da tempo con il sostegno dei comitati dei precari sorti in diverse città calabresi come Locri e Rossano; per non dimenticare la proposta di legge elaborata sempre dai sindacati autonomi per la stabilizzazione definitiva degli Lsu-Lpu.
"La proposta", si legge ancora nella nota, "è stata presentata dai nostri rappresentanti all'assessore regionale al lavoro Nino De Gaetano, il quale valutando positivamente la nostra iniziativa, ha preannunciato la probabile apertura di un tavolo tecnico per studiare la proposta, integrandola con i dati in possesso della regione".
Da ciò la grande amarezza per non essere stati invitati al tavolo nazionale a Roma "la convocazione era un atto dovuto", ribadiscono i rappresentanti delle Rdb, "perché da noi è partita una grande spinta ad affrontare il problema per darvi una soluzione definitiva, senza passerelle o azioni dimostrative che sanno di parata".
I sindacati autonomi, nonostante la "dimenticanza" di Loiero, chiedono di riaprire il confronto così bruscamente interrotto e di riprendere a lavorare insieme sulla proposta di legge delle Rdb.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni