Rassegna Stampa DNA News

7 marzo 2007

Lamezia Terme -

Riunione regionale dei quadri RDB Pubblico Impiego

 

07/03/2007 - 10.41 Lamezia Terme



Si terrà domani, 8 marzo, alle ore 9,30, nel Grand Hotel Lamezia, a Lamezia Terme (Cz), la riunione dei quadri e dei delegati delle RdB/CUB del Pubblico Impiego calabrese.

La riunione, aperta anche agli iscritti e alle RSU, è stata indetta dalle Rappresentanze sindacali di Base per discutere della particolare situazione che sta attraversando il mondo del Pubblico Impiego. "Governo e sindacati concertativi - si legge in una nota - stanno ponendo in essere azioni mirate allo smantellamento della pubblica amministrazione e questo le RdB non possono accettarlo. E’ in atto una violenta campagna di odio verso i dipendenti pubblici, iniziata, ormai, da parecchi mesi e che è palesemente finalizzata alla trasformazione della pubblica amministrazione in senso privatistico: è evidente, infatti, che la lotta ai “dipendenti fannulloni” (categoria, sia ben chiaro, che non ci interessa difendere) è solo il pretesto per attaccare tutti i lavoratori ed avere una pubblica amministrazione al servizio delle imprese, invece che al servizio del cittadino".

"Questo Governo, unitamente a Cgil, Cisl e Uil che lo sostengono - continua la nota - non hanno a cuore né le sorti dei lavoratori, né il reale funzionamento dei servizi pubblici, ma, come detto, hanno, viceversa, l’obiettivo di smantellare la pubblica amministrazione, eliminandone, così, la funzione di controllo. Non a caso, da mesi, stiamo assistendo ad un continuo tiro al bersaglio nei confronti dei dipendenti pubblici, visti non come una risorsa del Paese, ma, addirittura, come un ostacolo allo sviluppo. Tutto ciò è chiaramente falso, però le conseguenze sono ormai sotto gli occhi di tutti: i contratti sono scaduti da anni, senza che si parli del loro rinnovo; viene firmato da Governo e sindacati confederali il memorandum, che attacca duramente i diritti dei lavoratori; viene posto l’obiettivo di eliminare il diritto alla pensione; viene prevista la soppressione del TFS (liquidazione) a favore delle banche e delle assicurazioni. Contro tutto questo le RdB/CUB hanno lanciato una battaglia a difesa dei diritti di tutti i lavoratori, proclamando per il prossimo 30 marzo una giornata di Sciopero Generale con manifestazione a Roma". L’assemblea dei delegati calabresi delle RdB, convocata a Lamezia Terme l’8 marzo, è chiamata a discutere sulle iniziative da porre in essere nella nostra regione per contrastare l’attacco alla Pubblica Amministrazione, arrivando, così, allo sciopero generale del 30 marzo con una grande partecipazione della Calabria e con una significativa presenza alla manifestazione di Roma, grazie ai numerosi autobus che le RdB metteranno a disposizione dei lavoratori calabresi per raggiungere la Capitale". Alla riunione del prossimo 8 marzo, parteciperanno Giuliano Greggi e Daniela Mencarelli, membri della Direzione Nazionale RdB/CUB di Pubblico Impiego.



(DNA)

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni