OCCUPAZIONE DEL CONSIGLIO REGIONALE: SOLO LA LOTTA DA' RISULTATI!!!!

Lamezia Terme -

Conclusa in serata l’occupazione della sala del Consiglio Regionale a Reggio Calabria

I lavoratori Lsu-Lpu e il Sindacato USB, dopo una serie di incontri avuti nel corso della giornata con il Presidente del Consiglio Talarico e con il Governatore Scopelliti, hanno deciso, a seguito degli impegni assunti, di lasciare l’aula, occupata fin dalla mattina.

L’azione, si era resa necessaria dopo che gli effimeri risultati ottenuti sinora (proroga di un anno e pagamento dei sussidi delle ore integrative), erano stati sbandieri come un grande successo dalle OO.SS. Cgil, Cisl e Uil, mentre invece, rappresentano solo il classico fumo negli occhi.

La Confederazione USB, infatti, da mesi sta chiedendo, quale soluzione definitiva dei problemi dei precari, non misure tampone, ma la stabilizzazione definitiva.

Per fare questo occorre che il Presidente della Regione attivi un tavolo tecnico nazionale per superare i vincoli imposti dal Governo Centrale con la normativa vigente.

Il Governatore, dopo contatti con Roma, si è impegnato a far partire sin dai primi giorni del nuovo anno, una serie di tavoli tecnici con i ministeri interessati.

A questo punto, giudicati positivi gli impegni assunti, i lavoratori e la USB, hanno deciso di lasciare l’aula, consentendo l’inizio dei lavori del Consiglio.

La considerazione che fa l’Esecutivo  regionale USB è che questo buon risultato, che è il primo passo per ottenere la stabilizzazione, è stato possibile solo grazie alla lotta dei lavoratori affiancati da sempre nelle loro battaglie dalla  USB.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni