Manifestazione 15 febbraio a Roma contro il federalismo mascherato!!!!

Catanzaro -

L’accordo di programma tra lega e 5 stelle al punto 19 !! va avanti spedito, infatti il disegno di legge di attuazione del federalismo “mascherato” delle regioni del nord ed i relativi patti attuativi - che con il lavoro del sud li ha industrializzati le Regioni Lombardia, Veneto, Emilia Romagna e Liguria, grazie al precedente governo Gentiloni che a pochi giorni dalle elezioni del 4 marzo scorso ha siglato l’accordo - avrà il via libera il 15 febbraio.

l’autonomia differenziata tanto cercata dalla lega si concretizza, la sua battaglia di vita, i voti li prendono al sud e le autonomie o meglio i soldi che tutti gli italiano hanno contribuito a far accrescere con il lavoro li mantengono stretti stretti a casa loro! Se il sud gli fa tanto schifo dovrebbero avere il coraggio di rifiutare tutti i voti presi al sud che li hanno portati al governo questa è la riprova che anche perché Lega e M5s – come ha fatto il governo precedente vogliono continuare a gestire il paese non per i cittadini ma per il potere.

Sarano 23 materie, con relative risorse, che verranno gestite in piena autonomia dalle regione “ricche”” alla faccia della costituzione che stabilisce:

“l’adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale”,- 23 materie che passano attraverso la scuola, la sanità, i contratti di lavoro su base regionale!!

La secessione della borghesia arricchita nella pratica, con questo provvedimento queste regioni potranno trattenere sul suolo regionale la gran parte del ricavato fiscale, rompendo con il dettato costituzionale che impone una perequazione tra i territori e pari dignità e diritti per tutti i cittadini, indipendentemente dalla collocazione geografica.

Abbiamo costruito altre barriere altri muri tra regioni e regioni!!! Come la lega da anni ricerca con le sue campane razziste e volgari !

L'ordinamento giuridico e amministrativo del Paese ne uscirà profondamente sconvolto e sarà completamente messo in discussione ogni riferimento a forme di equità e di uguale dotazione dei servizi nelle diverse aree del Paese.

L'Unione Sindacale di Base, USB, ha deciso pertanto di lanciare una mobilitazione di protesta a Roma in piazza Montecitorio il prossimo 15 febbraio per fermare questo processo e riaprire la discussione e sarà presentato un appello a tutte le forze politiche in Parlamento. Tutti devono avere pari diritti e pari dignità, tutti abbiamo diritto allo stesso livello dei servizi pubblici, delle scuole, degli ospedali, dei trasporti. Abbiamo bisogno, in questo paese , di rilanciare l'occupazione, sviluppare la pubblica amministrazione e lanciare un piano straordinario di realizzazione di infrastrutture economiche e sociali indispensabili per il nostro futuro.

Prima manifestazione contro queste disuguaglianze sociali .

 

 

 

11 febbraio 2019

USB Calabria – firmato jiritano

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni