Manifestazione 1 luglio in Calabria

Lamezia Terme -

Iniziativa regionale ad Acri

 

 

Si svolgerà domani 1° luglio ad Acri, l’iniziativa regionale, promossa da USB Calabria, per manifestare contro la nuova manovra finanziaria e contro l’accordo sottoscritto tra Confindustria e Cgil Cisl Uil e Ugl, che seppellisce il pluralismo sindacale e la democrazia nei luoghi di lavoro.

La giornata di mobilitazione, si è resa, infatti, drammaticamente necessaria dopo la firma del’accordo sottoscritto da Cgil, Cisl e Uil, che riduce ulteriormente i diritti dei lavoratori dipendenti ed aumenta quello delle organizzazioni concertative.

Ulteriore elemento di grande preoccupazione per la USB, è dato anche dalle prime indiscrezioni sulla portata della nuova manovra finanziaria, che anziché colpire l’enorme buco creato dall’evasione fiscale (oltre 230 miliardi di euro), colpisce ancora una volta i lavoratori dipendenti, i precari, i disoccupati, i migranti e i pensionati, insomma i soggetti più deboli.

La USB Calabria, raccogliendo l’invito della Federazione Nazionale alla mobilitazione, ha programmato per domani un’assemblea ad Acri, luogo scelto simbolicamente perché da mesi il comune non riesce più a garantire il pagamento degli stipendi ai lavoratori; al termine dell’assemblea la manifestazione sfocerà in un corteo che sfilerà fino al comune.

Quella di domani è solo la prima delle tante iniziativa che USB Calabria sta calendarizzando per dare una risposta adeguata alle scellerate scelte del governo e degli altri sindacati.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni