Dogana di Catanzaro: USB pronta a raccogliere il guanto di sfida

Lamezia Terme -

Dopo la pantomima dei tavoli separati posta in atto da Cgil, Cisl e Uil e d il ritardo nella nuova convocazione sul problema dell'Aeroporto di Lamezia Terme, USB, unitamente ad alcune altre sigle, aveva chiesto nei giorni scorsi al Direttore dell'Ufficio delle Dogane di Catanzaro, la sospensione di qualsiasi riorganizzazione fino alla nuova contrattazione.

Operazione dovuta la nostra, quasi una prassi nelle relazioni sindacali, ma alla Dogana di Catanzaro non l'hanno pensata così.

Ecco allora che ci è giunta la convocazione (finalmente), ma accompagnata da una informativa che stravolgerebbe i turni all'aeroporto di Lamezia, poiché sarebbero programmati turni di 6 ore, senza cioè i riposi che attualmente rendono gestibili gli enormi disagi derivanti dal lavoro in turnazione (tra l'altro il prospetto allegato che ci è pervenuto ed allegato a mo' di esempio, prevede in alcune situazione addirittura fino ad 8 giorni lavoratorivi consecutivi!).

Considerato che nell'incontro precedente (poi sospeso per la richiesta di tavoli separati) era stata prospettata una cadenza dei turni completamente diversa, tutto lascia presupporre che questa nuova proposta sia una diretta conseguenza della nostra lettera.

Se è una sfida, USB è pronta a raccoglierne il guanto e a difendere fino in fondo gli interessi dei lavoratori.

Però, come sempre, è necessario, anzi indispensabile, che i lavoratori siano disponibili a lottare per i loro diritti a fianco di USB: noi ci siamo, e voi?

 

 

in allegato la lettera al Direttore e la sua risposta con la nuova proposta

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni