CENTINAIA DI LAVORATORI ALLE ASSEMBLEE DELL'INPS IN CALABRIA

Lamezia Terme -

Vivaci e molto partecipate, le assemblee dei lavoratori indette dalla USB che si sono tenute prima presso la Sede Provinciale di Cosenza, poi presso quella di Reggio Calabria, quest’ultima alla presenza di Luigi Romagnoli ed Enzo Campolo.

Le assemblee che hanno visto la partecipazione di numerosi lavoratori, hanno evidenziato il grave attacco al mondo del lavoro e, dopo una panoramica introduttiva sulla situazione politico economica e i risvolti che questa produce sui lavoratori pubblici e privati - riduzione della spesa pubblica a scapito dei servizi e dei diritti mai dei privilegi (fiscal compact), cancellazione del diritto e della dignità del lavoro e distruzione della Pubblica Amministrazione (Jobs Act e riforma Madia) – ha spostato l’attenzione sulla realtà più specifica dell’INPS: regionalizzazione del contratto integrativo nazionale, Agenzia Unica Ispettiva, Agenzia Unica del Lavoro, fino alla recente modifica unilaterale dell’orario di apertura delle Sedi, con conseguente riduzione della flessibilità oraria, in vista di una probabile prossima trasformazione dell’orario di lavoro su sei ore giornaliere e due rientri pomeridiani, con taglio di tre buoni pasto a settimana.

Buona la reazione dell’assemblea, pur con diverse sfumature, che non è sembrata affatto rassegnata al destino disegnato dai governi centrali.

Le iniziative nelle sedi provinciali INPS della regione, continueranno anche nelle prossime settimane.

USB INPS Calabria

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni