Calabria : il "riordino" dei vigili del fuoco, distrugge le ultime risorse

Lamezia Terme -

Lavoratori in allegato vi facciamo pervenire il verbale della riunione tenuta da questa USB con il Direttore regionale Ing.  De Angelis il 27/11/2015; il verbale non riporta per filo e per segno tutto ciò che è stato discusso nè alcuni passaggi che ci lasciano l’amaro in bocca, come ad esempio le problematiche delle sedi ove la competenza viene rimpallata tra Ministero, provincie e Demanio con la conclusione morale della favola che “NON SI FARA’ NULLA”, evidenziando la riduzione dei ruoli dei dirigenti periferici a semplici notai o messi notificatori!

Le problematiche che investono il nostro corpo sono comuni grosso modo a tutti i comandi; l’amministrazione centrale anche tramite i direttori regionali procede a tappe forzate verso lo smantellamento del corpo : chiusura distaccamenti, chiusura nuclei specialistici, dismissione unità navali, dismissioni delle specializzazioni (v. NBCR), riduzione unità a bordo delle partenze (composizione squadre a 3-4 unità) e via dicendo, subissandoci di bozze di revisione di questo o quel settore che dovremmo analizzare con i lavoratori in 3-4 giorni prima di passare alla fase conclusiva di revisione; una revisione che significa solo ed esclusivamente TAGLI, RIDUZIONE, AZZERAMENTO, ANNULLAMENTO, CESSIONE DI COMPETENZE AD ALTRI ENTI.

Anche le vicende concorsuali ultime (CR e CS) sembrano essere state effettuate con l’unico scopo di smantellare il corpo anche  a mezzo l’annullamento della dignità dei concorrenti posti prima dietro a degli improbabili banchetti da scolari per un tempo tale da poter giustificare le responsabilità dell’amministrazione, poi imbarcati peggio dei profughi verso le scuole centrali ove sono stati sottoposti ad un trattamento in puro stile “ventennio”!

USB ha messo il Direttore davanti ad alcune situazioni drammatiche che si vivono nei nostri comandi provinciali  e le risposte sono elusive ovvero giri di parole tutto fumo e niente arrosto.

Ci rendiamo conto di essere soli in questa battaglia, perché tutte le altre OO.SS. avendo accettato e sottoscritto il famoso e indegno RIORDINO, non possono fare nulla se non stare a guardare come cani bastonati e laddove qualcuno dei coordinatori/segretari locali, per ignoranza o ardire cerca di alzare la testa, viene subito messo a tacere!

Il coordinamento regionale valuterà i prossimi passaggi, anche in vista dell’imminente stagione estiva che ci vedrà ancora più impegnati ed ancora più in crisi.

USB CONTINUA A DIFENDERE I LAVORATORI DA SOLA!

 

Coordinamento regionale VVF Calabria

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni