AI LAVORATORI FANTASMA DELLA CALABRIA - LSU/LPU

Lamezia Terme -

Per l’ennesima volta i lavoratori lsu/lpu della Calabria vengono presi in giro.

 

Dopo l’occupazione del palazzo della Regione da parte dei lavoratori lsu/lpu e dei rappresentanti sindacali USB, si era ottenuto un pre-tavolo tecnico nazionale, tenutosi il 18 luglio 2011 presso la Prefettura di Reggio di Calabria, alla presenza del Prefetto di Reggio Calabria Dott. Varratta, del Dott. Verbaro in rappresentanza del ministero del lavoro, dell’assessore regionale Stillitani, del dott. Crupi in rappresentanza del Presidente del consiglio Regionale, dal Dott. Raffa in rappresentanza delle provincie, del Dott. Arena in rappresentanza dei comuni e del sindacato USB in rappresentanza di un folto numero di lavoratori.

In quell’occasione l’Assessore Stillitani, dietro le pressioni di USB, si era impegnato a fissare entro la metà del mese di settembre un nuovo tavolo tecnico nazionale per discutere della stabilizzazione dei 5.300 LSU/LPU che a tutt’oggi vivono una insostenibile e mortificante situazione di precariato e di incertezza del futuro.

Da allora, altri incontri si sono avuti con l’assessore al lavoro e poi la fatidica SENTENZA della Corte.

Considerato che in tutti gli anni di battaglie che prima RdB oggi USB ha condotto al fianco dei lavoratori, ha ricevuto, dalla Regione Calabria, solamente falsi impegni.

Oggi si ritiene che la misura sia davvero colma!!!

Partecipiamo compatti allo sciopero generale di tutti i lavoratori LSU/LPU della Calabria, senza dare ascolto a falsi proclami o promesse dei sindacati complici di questa situazione – dimostriamo di essere liberi di scegliere, dimostriamo di saper ragionare con la nostra testa, abbandoniamo la referenzialòità verso chi ha provocato tutto questo, dopo venti anni di lavoro pretendiamo la stabilizzazione.

Tutti alla manifestazione che si terrà a Catanzaro giorno 8 maggio 2013 ore 10,00 con partenza del corteo dalla tangenziale ovest entrata nord della città - Parco dell’Agraria (parco della Biodiversità)

Questa O.S. insieme ai lavoratori pretende dal sig. Governatore Giuseppe Scopelliti e dal nuovo assessore al Lavoro, che una delegazione di lavoratori LPU/LSU insieme a rappresentanti USB, venga ricevuta per ascoltare quali soluzioni la Regione Calabria insieme al nuovo governo nazionale che tanto parla di lavoro……………. stiano approntando per risolvere e curare una volta per tutte il bubbone del precariato calabrese.

Non accontentiamoci dei soliti rinnovi e delle solite assicurazioni sui pagamenti, svoltiamo pagina.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni