Agenzie Fiscali: USB restituisce l'invito.

Lamezia Terme -

Cari colleghi, il 19 maggio, il Ministero delle Finanze celebra il decennale della nascita delle Agenzie Fiscali; pertanto, a Roma, i  Direttori delle quattro Agenzie, Demanio, Dogane, Entrate e Territorio, parteciperanno ad un convegno celebrativo che si svolgerà a Roma al Campidoglio.

Il Ministro Tremonti ed i Direttore delle Agenzie (quello delle Entrate in particolare), anziché attaccare gli evasori fiscali, hanno deciso di dare una stretta ai funzionari verificatori, invitandoli a non essere troppo fiscali e preannunciando, in caso contrario sanzioni disciplinari, arrivando a minacciare addirittura il possibile licenziamento (…venir meno del rapporto di fiducia…).

Per questo motivo l’Esecutivo Nazionale USB Agenzie Fiscali, invitata assieme alle altre OO.SS., ha deciso di non partecipare alla cerimonia di domani, per protesta contro un atteggiamento sempre più vessatorio nei confronti dei lavoratori che, invece di ricevere il giusto plauso per l’impegno profuso nella lotta all’evasione (compresa la disponibilità del mezzo proprio), vengono accusati in maniera assai prevenuta, di avere “atteggiamenti persecutori”.

In una regione come la Calabria così come altre regioni meridionali, dove l’attività di controllo fiscale implica anche un rischio non indifferente per l'incolumità stessa dei funzionari verificatori e nella quale si registra un altissimo tasso di evasione, parlare di atteggiamenti persecutori da parte dei colleghi è davvero paradossale.

Ecco perché, la USB ritiene che domani non ci sia molto da festeggiare, mentre c’è davvero tanto da fare per la difesa dei diritti e della dignità dei lavoratori.

 

In allegato il comunicato stampa dell'USB nazionale sull'argoento.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni