BUONA FORTUNA! NO, BUONA LOTTA “SIEMPRE” PER UN NUOVO ANNO FATTO DI CONQUISTE E DIRITTI PER TUTTI

Catanzaro -

Un altro anno è passato, un anno ricco ed intenso di infinite emozioni piene d'amore, dove i nostri cuori da mendicanti e da straccioni hanno continuato e continuano fino ad oggi a battersi in strada, per la conquista appunto dei diritti dei lavoratori, dei cittadini, degli omosessuali, degli immigrati, dei NOTAV e del Colonnello dell'Arma dei Carabinieri. Sono infinite ed impossibili da elencare le piazze in cui l'Unione Sindacale di Base della Calabria del comparto dei Vigili del Fuoco ha rivendicato e “CONQUISTATO” diritti, stato sociale e soprattutto la “LIBERTA'” per tutti. E' stato un anno di grandissime vittorie “DI STRADA” conquistate in toto solo per merito di tutta la base (tutti i lavoratori dei Vigili del Fuoco) che non vorrà mai dei ringraziamenti, quelli li lasciamo a chi deve fare “Karriera” da poltrona (Senatoriale o Onorevoriale) e dirigenziale con i proclami da spot pubblicitario, noi no, siamo quei combattenti (“NON” chiamandoci eroi) perché noi facciamo e faremo sempre le cose senza avere nulla in cambio, lottiamo in strada e parliamo la lingua dei lavoratori e non quella del politichese, per la conquista dei diritti e dello stato sociale. Un anno in cui noi combattenti straccioni di USB VV.F. siamo caduti nove volte e ci siamo rialzati dieci! Ma è stato anche un anno:

• In cui hanno tolto i diritti anche ai “SERVITORI” dello Stato Italiano;

• In cui altre correnti si sono volute accaparrare tutto il lavoro salendo sul carro del vincitore, i meriti delle grandi imprese, dei grandi sacrifici e dei grandissimi risultati di USB VV.F.;

• In cui sindacati di Stato e autonomi sono stati contrari fino all’ ultimo all’ assunzione dei precari, oggi li vediamo fingere ulteriormente il loro appoggio;

• In cui sindacati di Stato e autonomi hanno firmato un contratto truffa da marchetta elettorale, nel quale mettono le mani nelle tasche dei lavoratori;

• In cui quella “chiavetta” ha fatto la differenza (quando ci incontrano di persona abbassano anche la testa e gli occhi e non hanno più quel coraggio forgiato da leone da tastiera attraverso i vari social per ribadire il loro pensiero contraddittorio e in “metastasi”);

• In cui ex precari VV.F. (discontinui allora) entrati con la stabilizzazione del 2007 sono contro la stabilizzazione di oggi, inoltre gli stessi hanno spinto per l'esaurimento della stessa graduatoria di allora del 2007 che si è estinta “11 anni” dopo (settembre 2018);

• In cui “sciacalli” hanno mangiato sulle spalle della categoria e per ogni aggiornamento facevano sborsare soldi sulla “POSTPAY” - RIBADIAMO CHE USB VV.F. HA VINTO A GRATIS E NON HA CHIESTO TESSERE NE TANTO MENO SOLDI! ;

• In cui sindacati hanno denunciato i lavoratori per aver difeso i diritti umani, dei lavoratori e di tutta una cittadinanza – anche in questo caso rispediamo al mittente la risposta: LE VOSTRE DENUNCIE PER NOI SONO MEDAGLIE AL VALORE E ALLA VERITA';

• In cui tutti hanno voluto fare i gladiatori alla ricerca di teste (compresi i politici di “turno”) ed oggi si ergono paladini della giustizia, quella giustizia che guarda caso è rimasta in silenzio per il Colonnello dell'Arma dei Carabinieri Sergio De Caprio;

• In cui i politicanti con la lista dei “FATTO” si dimenticano del soccorso tecnico urgente e che i Vigili del Fuoco sono scoperti dall'INAIL, non sono riconosciuti come categoria altamente e particolarmente usurante, hanno un contratto da fame e soprattutto subiscono una grandissima carenza di organico – ABBIAMO BISOGNO DI UOMINI E DONNE E NON DI CHIACCHIERE E GIUSTIFICAZIONI DEL POLITICHESE! ;

• In cui USB VV.F. ha proposto a tutta la politica italiana un DDL “PERFETTO” denominato il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco a Capo della Protezione Civile, appunto per abbattere tutti quei carrozzoni politici e sperpero di denaro pubblico, affinché si abbia un servizio tempestivo per popolazione e la risposta di questi signori è stata: <<se siamo disposti come sindacato a non mettere in difficoltà la politica con le associazioni di volontariato e con tutto il sistema>> - USB VIGILI DEL FUOCO NON SCENDE A PATTI CON NESSUNO E NON ESISTERANNO MAI PATTI O COMPROMESSI TRA LEONI E UOMINI DI “TURNO” – RIBANDENDO A QUESTI SIGNORI CHE QUELLO CHE PER LORO E’ UNA PUNIZIONE PER NOI E’ UN PREMIO.

USB Vigili del Fuoco non si vende con nessuno e soprattutto in USB decide l'intera classe lavoratrice, quindi rispediamo al mittente pubblicamente la nostra unica e sola risposta: “LOTTA”!

Vogliamo evidenziare che i nostri cuori da Vigili del Fuoco combattenti straccioni giornalmente sono stati derisi, calpestati, oppressi, vessati, ecc... ma i nostri cuori sono comunque rimasti come sempre puri, perché il nostro cuore batte a sinistra e non al centro del petto per un semplicissimo motivo, quando abbracciamo chi amiamo (i lavoratori, cittadini, ecc...), il nostro battito riempie il loro lato vuoto, facendogli capire che la lotta continua a vivere finché avremo battito nei nostri cuori e sangue nelle vene e non si arresta restando uniti. I “tiranni” ed i “servi” della politica e dell'amministrazione (con l'aiuto e la complicità dei sindacati corrotti e di alcune estemporanee federazioni o associazioni con nessun tipo di valore in termini di rappresentatività - constatare sul sito dell'ARAN - RAPPRESENTANDO SOLO SE STESSI con la loro caciara social) adottando strategie “fallimentari”, hanno tentato in tutti i modi di indebolirci (colpendo molto spesso al cuore, proprio come i vigliacchi ed i codardi), ma ci hanno sottovalutato, poiché non si sono accorti che più calpestavano tutta la “BASE” e più i nostri cuori venivano nutriti dalla linfa per il nostro fronte di altissima resistenza in strada, poiché il cuore è l'unico strumento che una volta rotto, funziona e conquista. Siamo fatti della stessa sostanza dei sogni, perché noi combattenti di USB abbiamo sempre sognato un mondo migliore per ognuno, e giornalmente combattiamo affinché tutto questo diventi pura realtà - COME ABBIAMO FATTO FINO AD OGGI. La lotta è dell'intera classe lavoratrice e deve rimanere alla classe lavoratrice, e non ai “padroni” ed ai “poltronisti” dirigenziali che assetati di potere affossano i lavoratori. A questo mondo esistono bugiardi e malvagi che millantano seminando solo odio e discordia soprattutto tra i lavoratori, ma se continuiamo a vivere noi, questi personaggi malvagi cesseranno la loro esistenza, poiché la forza della nostra verità li metterà sempre al tappeto. Tutto è stato fatto, ed USB non ha lasciato nessuno indietro, ma il nuovo anno ci vedrà impegnati meglio di prima nella lotta, perché tanti sono i tasselli mancanti nel modello perfetto del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco e per questo noi non ci arresteremo. E quando cala il sipario noi resteremo dietro le quinte ad osservare ogni singola maschera che viene tolta e che mostra il vero volto di chi abbiamo sempre avuto di fronte a noi, ogni costruzione, ogni battuta recitata su quel palcoscenico non ha fatto altro che spingerci a non essere solo spettatori di questo grande show, che avrebbe potuto prendere il nome di menzogne fallimentari, ma ci ha quasi costretti da esseri umani coscienti e lavoratori al servizio della popolazione, ad intervenire in ogni circostanza diventata assurdamente ingiusta per questa Italia ormai degradata da gente che pensa solo al proprio tornaconto personale. C è stato chi ha cercato di contrastarci utilizzando futili giustificazioni, ma il risultato è stato la vittoria da parte nostra, ciò significa che far imbizzarrire un cavallo selvaggio serve solo a renderlo più combattivo.

Auguriamo a tutti voi un anno pieno di lotta e di conquista perché

USB SEI TU A LOTTARE, SEI TU A DECIDERE,

SEI TU A DETTARE LE CONDIZIONI

E SOPRATTUTTO SEI TU A VINCERE!

#ILCORPONAZIONALEDEIVIGILIDELFUOCOACAPODELLAPROTEZIONECIVILE

#INAIL

#CONTRATTI

#ETA'PENSIONABILE

#RICONOSCIMENTODELLACATEGORIAALTAMENTEEPARTICOLARMENTEUSURANTE

#ESAURIMENTOGRADUATORIASTABILIZZAZIONE

#REINTERNALIZZAZIONEDEISERVIZI

#DIRITTIETUTELADITUTTIILAVORATORIDELCNVVF

Catanzaro, 30/11/2018

per Il Coordinamento Regionale Calabria USB VV.F.

Silipo Giancarlo