1° Maggio a Reggio Calabria

LAVORO, DIRITTI, DIGNITA'!

Reggio Calabria -

Bella, colorata e molto partecipata, la manifestazione del 1° maggio a Reggio Calabria all’insegna della solidarietà ai migranti ed ai braccianti agricoli.

I braccianti del ghetto di San Ferdinando, infatti, a cui si sono uniti lavoratori di altre zone della Calabria, hanno sfilato per le strade di Reggio, che da molti anni non vedeva una partecipazione così massiccia ad un corteo del 1° maggio e che rimette in primo piano la rivendicazione del diritto al lavoro ed alla dignità.

 

Scandite dagli slogan dei manifestanti, sono riecheggiate anche le parole d’ordine che hanno unito tutto il corteo contro lo sfruttamento contro il razzismo e la discriminazione razziale.

Quella segnata oggi, è una pagina importante, per la presa di coscienza dei braccianti agricoli, costretti ad una ignobile forma di schiavitù, dalla quale vogliono ad ogni costo affrancarsi.

Assieme a loro, la USB Calabria sta definendo il percorso per arrivare a questo risultato e la giornata di oggi è solo l’inizio di questo percorso, nel quale chiediamo, tutti insieme

LAVORO, DIRITTI, DIGNITA’.

 

Confederazione Regionale USB Calabria