CalabriaFederazione Regionale

SBM MERCATI ALIMENTARI: UNA CRISI ANNUNCIATA

CRISI ANNUNCIATA E FATTA PAGARE AI LAVORATORI!

Reggio Calabria -

E' sempre stato cosi, gli errori delle imprese sono sempre stati pagati dai lavoratori con tagli sui posti di lavoro e sui salari e spesso i sacrifici chiesti ed accettati dai lavoratori, non sono risultati sufficienti!!!

Quella di SBM MERCATI ALIMENTARI è una crisi da tempo annunciata da noi del sindacato di base Usb. Una voce solitaria nel mondo sindacale, rinnegata con forza da una dirigenza, che etichettando il sindacato di base come un soggetto destabilizzante, ha sempre evitato incontri scomodi.

L’USB di concerto con i lavoratori ha sempre cercato un dialogo con l’azienda, per poter portare un suo piccolo contributo, indirizzato alla soluzione delle problematiche aziendali e nei pochi momenti in cui vi è stata apertura datoriale, chiedendo sacrificiagli stessi lavoratori che, con grande umiltà e disponibilità, hanno collaborato oltre quanto loro richiesto dalla società, ponendosi come obiettivo il raggiungimento di un futuro migliore.

Ahimè! Tutto quanto non ha sortito gli effetti sperati poiché i lavoratori ancora una volta da lunedì 13 febbraio si ritrovano in presidio per rivendicare circa cinque mensilità arretrate, con prospettive future devastanti, considerato che l’ azienda risulta essere in liquidazione,paventandosi anche la chiusura di SBM con la cessione a soggetti terzi, che alla data odierna non è dato sapere chi siano e quali garanzie riservino ai lavoratori. Questo, solo ed esclusivamente perché la parte datoriale considera quei lavoratori che si sono sobbarcati sacrifici di tutti i generi, solo ed esclusivamente della merce scaduta.

L’USB anche in questa occasione è e sarà a fianco dei lavoratori fino alla fine, per cercare in tutti i modi di tutelare i loro interessi.

                                                          Federazione Provinciale Reggio Calabria