Trasporti locali CATANZARO – AMC – Finalmente un atto concreto !!

DENUNCIATO IL SINDACALISTA !!

Catanzaro -

Nei mesi scorsi la USB è uscita con una serie di comunicati stampa, che accusano l’azienda AMC di scarsa intraprendenza amministrativa, di promozioni facili, di mancata discontinuità con le vecchie gestioni, di mezzi fatiscenti, di chilometraggi non percorsi per avarie dei mezzi.. ecc

Avevamo criticato la retromarcia dei manager quando uscirono pubblicamente con articoli cubitali sulle malefatte dell’azienda AMC favoritismi e clientele per poi leggere i giorni successivi dopo una bella tirata d’orecchie della politica un nuovo comunicato “punto 2..o punto3” sulle magnificenze dell’azienda dei trasporti catanzarese, come se nulla fosse successo.

Da premettere che, avevamo scritto al primo cittadino e non ai manager per non toccare la loro suscettibilità.

Ma a prescindere dell’ondivagante dichiarazioni, li accusavamo che al posto dei proclami di pura propaganda ad appannaggio degli sciocchi, forse era meglio aprire un tavolo di discussione sul piano industriale sugli investimenti e sul futuro dei trasporti locali, - nulla di tutto ciò.

Di contro i nostri manager chiamati a salvare la AMC con l’ausilio di un altro manager inquisito condannato… e con le consulenze esterne, continuano ad intraprendere relazioni sindacali su contratto di secondo livello con una sola parte delle organizzazioni sindacali, in particolar modo escludendo la USB, che ha proclamato lo stato di agitazione ed oggi lo sciopero.

Fatto questo antisindacale, ma parlare di relazioni sindacali con questa amministrazione si fa solo peccato ! perché ignoranti in materia disconoscono la normativa in fase di conflitto sindacali dove le parti interessate non possono intraprendere, nel corso di questa fase, azioni unilaterali, in questo caso per l'amministrazione, sta adottando atti unilaterali che incidano sulle materie oggetto di trattativa, gli piace discutere con una metà dei rappresentanti del personale!! Contenti loro ??

Purtroppo a Catanzaro siamo condannati dalla politica a non voler cambiare il destino di un luogo ogni giorno colpito, si chiede trasparenza ammnistrativa, sembra aver bestemmiato, e non solo nei comportamenti ma anche nelle parole. Questi amministratori hanno costruito la nuova gestione sulle macerie di tutto il peggio del pregresso, -siamo passati dai dispettucci con le mancate convocazioni, alla denuncia querela non della USB , ma del rappresentate sindacale scrivente che secondo loro li avrebbe “intimoriti” con i comunicati stampa!!!! - alle falsità replicheremo nelle sedi opportune – ( avremmo preferito ci denunciassero per disturbo al “quieto vivere “ che abbiamo rimestato con la nostra attività ) Ci spiace solo che la mobilità a Catanzaro sia finita in mano a chi non avendo argomenti per far emergere la propria attività amministrativa e politica, sistematicamente usi questi mezzi per replicare a chiunque chieda risposte e ed equità dei diritti per tutti i lavoratori.

Avvisiamo tutti gli altri politici che in questi giorni hanno scritto sulla AMC di attrezzarsi di buoni avvocati, perché anche per loro probabilmente scatterà una denuncia

per Confederazione Regionale USB Calabria
Antonio Jiritano